Serie D

CAMPIONATO GIORNATA 29 – BORGOSESIA-PONT DONNAZ 0-0

Borgosesia 0 Pont Donnaz 0 Borgosesia (3-4-1-2): Vittoni; Monteleone (11’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab; Colombo (44’ st Iannacone), Tunesi, Bertoni (12’ st Henin); Lauciello; Giacona (12’ st Di Francesco), Manara. A disp.: Uva, El Ackaoui, Maselli, Disisto, Del Barba. All.: Cretaz. Pont Donnaz (3-5-2): Siamatas; Mendez, Mazzola, Marcaletti; Papa, Sassi, Maugeri (16’ st Grieco), Nacci, J. Florio (26’ st Blejdea); Vitale (26’ st R. Florio), Torromino (38’ st Rrapaj). A disp.: Piazzolla, Hastings, Challacin, Bellomo, Villa. All.: Rossi. Arbitro: Zito di Rossano. Guardalinee: Lattarulo di Treviglio e Tonti di Brescia. Note: pioggia copiosa. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Vitale, Rekkab, Marcaletti, Cretaz, Di Francesco. Angoli: 2-3. Recupero: 1’ pt-4’ st. Sotto al diluvio valsesiano, al Comunale arriva il Pont Donnaz. I valdostani sono penultimi in classifica. In casa Borgosesia la novità arriva dalla scelta del portiere, con i pali affidati al classe 2005 Vittoni. In difesa gli esterni sono Monteleone e Rekkab. Al centro spazio per Gilli e Derbali. In mediana, ai lati del regista Tunesi si schierano Colombo e Bertoni. Lauciello, sulla  trequarti, ha il compito di suggerire per Giacona e Manara. Gli ospiti, optano per il 3-5-2. Si parte con uno squillo granata. Sono passati appena 33 secondi quando Bertoni ci prova dalla distanza. La conclusione del numero 7 di casa, non inquadra lo specchio della porta. Siamo al 14’ quando Lauciello disegna un cross che si infrange sulla traversa. Giunti alla mezzora, Gilli è appostato sul primo palo e incorna. Pronta la risposta dell’estremo difensore valdostano. Cinque minuti dopo, Manara indirizza bene ma Siamatas e la difesa si salvano in angolo. Dopo, Lauciello conduce un contropiede, la palla arriva a Giacona che da posizione decentrata mette a lato. Prima del riposo, Bertoni manda fuori di un soffio. Si conclude così un primo tempo con il Borgosesia che avrebbe meritato qualcosa in più. La ripresa si apre con le proteste granata. Sugli sviluppi di una punizione, un difensore ospite addomestica la palla con il braccio. L’arbitro vede ma decide per l’involontarietà, scelta che fa molto discutere. Sull’altro fronte, Marcaletti cerca la conclusione di prima intenzione, Vittoni è abile a deviare in corner. Minuto 22, Lauciello si incarica della battuta di una punizione dal limite. Bella la traiettoria con la sfera che esce di poco. Il Borgosesia continua a manovrare alla ricerca del gol ma il risultato non si sblocca. All'ultimo respiro, Vittoni compie un super intervento che mantiene la porta inviolata.  

CAMPIONATO RECUPERO GIORNATA  27 – BORGOSESIA-ALBA 2-4

Borgosesia 2 Alba 4 Marcatori: 9’ pt Manara, 31’ pt Barbagiovanni, 35’ pt Marangoni, 5’ st Yannek su rigore, 44’ st Tobia, 50’ st Galasso. Borgosesia (3-5-2): Uva; Gilli, Rekkab, Soldi; Monteleone, Colombo, Tunesi (16’ st Del Barba), Lauciello, Iannacone (8’ st Henin); Giacona (8’ st Di Francesco), Manara (40’ st Tobia (47’ st Maselli)). A disp.: Vittoni, Maselli, El Achkaoui, Bertoni, Duse. All.: Cretaz. Alba (3-4-1-2): Crosta; Deye, Scotto, Giraudo (37’ st Marin ng); Marangoni, Sia (27’ st Galasso), Cena (40’ st Imperato), Barbagiovanni; Galvagno; Yannek (24’ st Albisetti), Carnovale. A disp.: Bergonzi, Barracane, Bonelli, De Bellis, Riverditi. All.: Viassi. Arbitro: Cortese di Bologna. Guardalinee: Alfieri di Prato e Di Bartolomeo di Campobasso. Note: cielo nuvoloso. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Cena, Deye, Soldi. Angoli: 2-2. Recupero: 0’ pt-7’ st. Dopo la sosta forzata per la Viareggio Cup, a causa della convocazione di Giacona, il Borgosesia torna in campo. Al Comunale va in scena il recupero della ventisettesima giornata. Avversario l’Alba, squadra che occupa l’ultima posizione utile per accedere ai play out. I granata di mister Roberto Cretaz si presentano in campo con il 3-5-2. Out lo squalificato Derbali, a guidare la difesa ci pensa Rekkab. La cabina di regia è affidata a Tunesi. In avanti spazio a Giacona e Manara. Mister Fabrizio Viassi, dispone i suoi con il 3-4-1-2 L’ex di giornata è Giraudo a ricoprire il ruolo di braccetto sinistro. Galvagno sulla trequarti ha il compito di suggerire per Yannek e Carnovale. Il Borgosesia parte forte, pressando alto. Al primo affondo i valsesiani passano in vantaggio. E’ il 9’ quando Colombo recupera un pallone sulla trequarti e mette Manara a tu per tu con Crosta. Il numero 9 di casa è freddo e insacca. Trovato il gol i granata abbassano il baricentro. L’Alba ne approfitta e pareggia 31’ con una conclusione dalla distanza di Barbagiovanni. Quattro minuti più tardi, Uva si oppone a Yannek ma Marangoni raccoglie la ribattuta e manda in rete. Il Borgo prova a reagire ma il tentativo di giro di Lauciello termina a lato. La ripresa si apre con il tris ospite che arriva sull’ennesima decisione arbitrale dubbia del campionato. Al 5’, l’arbitro concede il rigore per un contatto veniale Iannacone-Marangoni. Il capitano granata protesta ma il direttore di gara non cambia idea. Sul dischetto si presenta Yannek che trasforma con una sassata. Siamo al 12’ quando Henin ha una buona occasione ma non riesce a controllare la sfera. Tre minuti dopo, Manara controlla bene ma viene chiuso in angolo. Al minuto 18, Lauciello viene atterrato da Deye a ridosso della linea dell’area di rigore. Il contatto, confermato dalle immagini, è in area e andrebbe concesso il calcio di rigore. L’arbitro concede erroneamente punizione dal limite. E’ il 23’ quando Henin, dal limite, impegna Crosta. Al 44’ Tobia scatta in contropiede e accorcia le distanze. A chiudere però i giochi è Galasso in pieno recupero che segna il quarto gol ospite.  

CAMPIONATO GIORNATA 26 – SANREMESE-BORGOSESIA 1-0

Sanremese 1 Borgosesia 0 Marcatore: 35’ st Gagliardi Sanremese (3-5-2): Bohli, Salto (11' st Gagliardi), Bregliano, Bechini;  Di Fino (25' st Spatari), Santanocito (11’ st Pietrelli), Lordkipanidze, Cesari, Larotonda; Ibe (38’ Gatto), Conti (25’ st Vassallo). A disp.: Khamitov, Farrauto, Biagini, Incorvaia. All.: Gori. Borgosesia (4-4-2): Uva, El Achkaoui, Gilli, Rekkab (40’ st Del Barba), Soldi; Iannacone, Duse, Tunesi (27’ st Peritore), Lauciello; Manara, Henin (35’ st Tobia). A disp.: Vittoni, Maselli, Disisto, Giacona, De Angelis, Giacopelli. All.: Cretaz Arbitro: Barbatelli di Macerata Guardalinee: Aureli di San Benedetto del Tronto e Ielo di Pesaro. Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori 250. Ammoniti: Iannacone, Salto, Pietrelli, Uva, Ibe, Bregliano, Soldi, Duse. Angoli 3-2. Recupero 1’ pt - 5’ st. Trasferta in Liguria per il Borgosesia. Avversario di giornata è la Sanremese. I liguri hanno raccolto un punto nelle ultime due gare, i granata sono invece alla ricerca del primo successo del nuovo anno. Subito pericolosi i padroni di casa che al 1' colpiscono la traversa con Conti. Quattro minuti dopo ed Henin mette a lato di pochissimo. Minuto 20; termina centrale la conclusione di Conti. Superata la mezzora, Lauciello si avventa sul cross di Henin, il difensore lo strattona e ne causa la caduta. I granata chiedono il rigore, il direttore di gara lascia proseguire. Dall'altra parte, Uva in tuffo dice di no all'inzuccata di Ibe. Tornati in campo dell'intervallo, Ibe ci prova in acrobazia; Uva è attento. Al 21', Henin recupera un buon pallone ma la mira è alta. La gara si sblocca al 35'. Vassallo fa sponda per Gagliardi che al volo insacca. La gara si conclude con la traversa colpita da Gagliardi al 42'.

CAMPIONATO GIORNATA 25 – BORGOSESIA-FEZZANESE 0-1

Borgosesia 0 Fezzanese 1 Marcatore: 23’ st Bruccini. Borgosesia (4-4-2): Uva; Iannacone, Gilli, Rekkab, Soldi; Henin, Bertoni (36’ st Tobia), Tunesi (29’ st De Angelis), Lauciello (18’ st Duse); Giacona, Manara. A disp.: Vittoni, El Achkaoui, Maselli, Peritore, Del Barba, Disisto. All.: Cretaz. Fezzanese (3-4-1-2): Salvalaggio; Del Bello, Santeramo, Gabelli; Giampieri, Nicolini, Bruccini, Stradini; Fiori (1’ st Lunghi (10’ st Beccarelli)); Baudi, Mariotti (32’ st Scieuzo). A disp.: Angeletti, Banti, Bianchi, Lazzoni, Bracco, Cecchetti. All.: Rolla. Arbitro: Cipolloni di Foligno. Guardalinee: Adragna di Milano e Puerto di Gallarate. Note: cielo coperto. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Del Bello. Angoli: 4-3. Recupero: 1’ pt-4’ st. E’ la Fezzanese ad aprire il ciclo di Roberto Cretaz sulla panchina granata. Il tecnico valdostano subentra a mister Simone Moretti. Classe 1977 dopo un splendida carriera da calciatore, Cretaz ha guidato Red Devils Verres, LG Trino, Pont Donnaz in più occasioni (squadra con la quale in Serie D scrive le storia dei valdostani, conquistando 70 punti) e l’anno scorso l’ha diviso tra Castellanzese e Grosseto. I liguri si presentano al Comunale arrivando da una vittoria, conquistata dopo due sconfitte. La gara inizia con la punizione di Bruccini, intercettata da Uva. Al 10’ un’azione condotta da Mariotti e Bruccini si conclude con il tiro alto di quest’ultimo. Sull’altro fronte, viene deviata in corner la conclusione di Tunesi. Dopo ci prova Baudi, il suo tiro è centrale. E’ il 27’ quando Baudi colpisce l’esterno della rete. Due minuti dopo, l’acrobazia di Baudi viene respinta, la sfera giunge a Fiori che non inquadra lo specchio della porta. Minuto 36; girata debole di Fiori. Superato il 40’, Soldi appoggia per Lauciello; il suo tiro deviato termina pericolosamente in angolo. Nel finale, Uva si oppone a Baudi. Si riparte e Santeramo da buona posizione incorna alto. Dopo è Gilli a provarci di testa ma la sua inzuccata viene respinta. Al 23’ la Fezzanese passa in vantaggio. Sponda di Baudi per Bruccini che appostato sul secondo palo insacca. Al 34’ Manara viene lanciato e disegna un pallonetto che si spegne alto di pochissimo. Sei minuti dopo ancora Manara si mette in evidenza ma il suo colpo di testa termina a lato. Nel recupero, Tobia dal limite mette fuori. La gara termina qui.      

CAMPIONATO GIORNATA 24 – LIGORNA-BORGOSESIA 2-0

Ligorna 2 Borgosesia 0 Marcatori: 2' st Miracoli, 39' st Bacigalupo Ligorna (3-5-2): Corci, Dellepiane, Scannapieco, Danovaro (41' st Mangiaricina); Tusellino (17' st Rimondo), Bacigalupo (43' st' Squarzoni), Manuzzi, Licco (41' st Tancredi), Tassotti; Cattaneo, Miracoli (35' st Gomes). A disp.: Sanfilippo, Luriani, Botta, Arbocò. All.: Lunardon. Borgosesia (4-3-2-1): Uva: El Achkoui, Gilli, Derbali, Soldi; Bertoni (43' st Duse),Tunesi (27' st Del Barba), De Angelis (14' st Iannacone); Lauciello (46' Tobia); Giacona (46' Peritore), Henin. A disp.: Vittoni, Maselli, Disisto, Monteleone. All.: Moretti. Arbitro: Mancini di Pistoia Guardalinee: Prestini di Pavia e Rigano di Chiari. Note: giornata soleggiata. Terreno in erba sintetica. Spettatori 150 circa. Espulso: 43' pt Derbali per reazione. Angoli: 6-3. Recupero: 1' pt - 5' st. Trasferte ligure per il Borgosesia. I granata affrontano il Ligorna guidato dall'ex Manuel Lunardon. Si parte con protagonista Miracoli, anticipato da Uva. Dall'altra parte, De Angelis dal limite alza troppo la conclusione. Al 16' Tunesi impegna Croci che respinge. Quattro giri di lancette e l’estremo difensore ligure in uscita neutralizza Giacona. E' il 24' quando Uva dice di no a Cattaneo. Al 28’ è centrale il colpo di testa di Bacigalupo. Un minuto dopo De Angelis calcia a fil di palo. Dopo Uva nega la gioia del gol a Manuzzi, autore di una pregevole punizione. Al 43’ un parapiglia in area costa l’espulsione di Derbali. Tornati in campo i liguri passano in vantaggio. Tassotti mette in mezzo per Miracoli che di testa manda in rete. E’ il 7’ quando Tusellino calcia di poco a lato. Due giri di lancette e Miracoli segna ma la sua rete viene annullata per un posizione di fuorigioco. La partita si chiude al 39’ quando Bacigalupo con una precisa conclusione dal limite raddoppia.

CAMPIONATO GIORNATA 23 – BORGOSESIA-RG TICINO 0-1

Borgosesia 0 RG Ticino 1 Marcatore: 27’ st Bugno. Borgosesia (4-3-1-2): Uva; El Achkaoui, Gilli, Derbali, Soldi (36’ st Monteleone); De Angelis (42’ st Tobia), Tunesi (36’ st Bertoni), Lauciello; Giacona (45’ st Giacopelli); Henin, Manara. A disp.: Vittoni, Maselli, Iannacone, Disisto, Del Barba. All.: Moretti. RG Ticino (4-3-3): Harrasser; Siciliano, Sportelli, Quitadamo, Lucentini (20’ Jimenez); Aronica, Zaccariello, Capano (15’ st Sansone); Bugno (39’ st Salducco), Parravicini (26’ Colombo), Cominetti. A disp.: Ferrante, Maltoni, Gonzalez, Svystelnyk, Longhi. All.: Longhi (Carobbio squalificato). Arbitro: Ciaravolo di Torre del Greco. Guardalinee: Bignucolo di Pordenone e Lembo di Valdarno. Note: cielo coperto. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Espulso: 27’ pt Manara per intervento scomposto. Ammoniti: Giacona, Cominetti, De Angelis, Harrasser. Angoli: 0-6. Recupero: 2’ pt-4’ st. Turno casalingo per il Borgosesia. I granata ospitano l’RG Ticino, indossando la maglia celebrativa per il Carnevale borgosesiano. Mister Simone Moretti dispone i suoi con il 4-3-1-2. Giacona ha il compito di suggerire per il duo offensivo Henin-Manara. Per i novaresi in panchina c’è Longhi, a sostituire mister Carobbio squalificato. La squadra adotta il 4-3-3 con il neo acquisto Parravicini, terminale offensivo. Pronti via e il Borgo va in rete; gol che però viene annullato. Giacona lascia partire un diagonale, ribadito in porta da Manara. La bandierina del guardalinee è però alzata. Non mancano anche le proteste per un tocco di mano in area novarese, non ravveduto. Minuto 9, Lauciello ci prova dalla distanza; palla a lato. Valsesiani vicino al gol al 18’, Henin conduce la sfera che arriva a Manara, il numero 9 mette in mezzo ma Lauciello non riesce a impattare. La gara svolta al 27’ quando per un intervento scomposto su Lucentini, Manara viene espulso. Allo scadere, Lauciello sta per recuperare palla in area quando viene irruentemente contrastato; il direttore di gara lascia proseguire. Si torna in campo e Bugno da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. Al minuto 18, Sportelli conclude centralmente. Il vantaggio ospite arriva al 27’. L’azione parte con un contatto più che dubbio su Derbali, poi prosegue facendo arrivare la palla a Bugno. Il numero 23 ospite disegna una parabola morbida che da cross impreciso diventa gol. Il Borgosesia cerca la reazione ma con l’uomo in meno fa fatica a trovare gli spazi giusti. Allo scadere, Uva dice di no a Cominetti. La gara termina così con la vittoria novarese.

CAMPIONATO GIORNATA 22 – CITTA’ DI VARESE-BORGOSESIA 2-1

Città di Varese 2 Borgosesia 1 Marcatori: 10’ pt Di Maira, 20’ pt Cottarelli, 21’ st Manara. Città di Varese (4-3-1-2): Ferrari; Vitofrancesco, Bernacchi, Cottarelli, Benacquista (1’ st Baldaro); Malinverno, Mandelli, Palazzolo (11’ st Furlan); Stampi (27’ st Ortelli); Liberati (11’ st Perisinotto), Di Maira. A disp.: Cassano, Colombo, Settimo, Popovchev, Molinari. All.: Cotta. Borgosesia (4-2-3-1): Uva; El Achkaoui, Gilli, Derbali (48' st Tobia), Peritore (36’ st Disisto); Bertoni (41’ st Del Barba), Tunesi; Monteleone (18’ st Iannacone), Lauciello (8’ st De Angelis), Henin; Manara. A disp.: Vittoni, Maselli, Soldi, Giacona. All.: Moretti. Arbitro: Marchetti di L’Aquila. Guardalinee: Arli di Pisa e Pelotti di Bologna. Note: cielo coperto. Terreno in condizioni non ottimali. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Henin, Derbali, Di Maira. Angoli: 3-4. Recupero: 1’ pt-4’ st. Si scende in campo a Varese. Il Borgosesia cerca il primo successo del 2024; dal canto loro i lombardi vogliono riprendere la marcia dopo lo stop dell’ultimo turno. Mister Simone Moretti ripropone il 4-2-3-1. Le corsie esterne basse sono affidate ai giovanissimi El Achkaoui (2007) e Peritore (2005). Il riferimento offensivo è Manara. Granata subito pericolosi. Al 2’, Henin semina il panico sulla sinistra e mette in mezzo per Manara; l’attaccante viene anticipato al momento della conclusione. Al primo affondo i padroni di casa passano in vantaggio. E’ il 10’ quando Stampi serve in area Di Maira, il numero 33 in diagonale insacca. Sette minuti dopo, Manara recupera un buon pallone ma viene chiuso in angolo. Il raddoppio locale arriva al 20’. Sugli sviluppi di un corner, la sfera arriva a Cottarelli abile a risolvere la mischia. Dopo arriva il tiro centrale di Bertoni. Prima del riposo la cavalcata di Henin consegna la palla a Manara che da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. La ripresa vede un Borgo propositivo alla ricerca del gol che riaprirebbe la vittoria. La gara si riaccende al 21’. Cross dalla sinistra e stacco vincente di Manara che accorcia le distanze. Ultime occasioni il palo colpito da Malinverno e l'incornata di Gilli.  

CAMPIONATO GIORNATA 21 – BORGOSESIA-ASTI 0-1

Borgosesia 0 Asti 1 Marcatore: 33' st Favale. Borgosesia (4-2-3-1): Uva; Peritore (27' st Giacona), Gilli, Derbali, Rekkab (37' st El Achkaoui); De Angelis (17' st Bertoni), Tunesi; Monteleone (40' st Tobia), Lauciello (27' st Soldi), Henin; Manara. A disp.: Vittoni, Iannacone, Colombo, Del Barba. All.: Moretti. Asti (4-4-2): Brustolin; Gjura, Della Giovanna (32' st Darini), Sow,  Meloni (38' st Chianese); Ghiardelli (9' st Nobile), Toma (30' st Plado), Azizi, Favale; Valenti, Padovan (44' st Mazzucco). A disp.: Dosio, Filipi, Paolin. All.: Sesia. Arbitro: Iheukwumere de L'Aquila. Guardalinee: Severini di Seregno e Corbetta di Como. Note: giornata soleggiata. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 250 circa. Ammoniti: Derbali, Bertoni. Angoli: 4-3. Recupero: 1' pt - 5' st. Prima dell'anno al Comunale per il Borgosesia. Nell'anticipo di sabato 13 gennaio, ospite è l'Asti. I granata di mister Simone Moretti si schierano con il 4-2-3-1. Rientra Lauciello sulla trequarti; Manara è il terminale offensivo. L'alba dell'incontro è di marca valsesiana. Al 7' Manara scambia con Lauciello, il portiere avversario manda in angolo. Dopo è ancora Manara protagonista, costringendo Brustolin alla parata in due tempi. Gli ospiti rispondono con Gjura che servito da Favale conclude alto. Superata la mezzora un contatto in area astigiana tra Sow e Monteleone, scatena le proteste casalinghe; l'arbitro lascia proseguire. Al 41' Henin dalla sinistra pesca l'accorrente Lauciello; conclusione a lato. Si va così al riposo in parità. Tornati in campo, Brustolin respinge alto sulla traversa il tiro di Lauciello. Al 10' Uva dice di no al rasoterra di Padovan. Dieci minuti dopo, l'estremo difensore ospite si supera su Manara. Un giro di lancette e Manara insacca ma l'arbitro annulla per fuorigioco. L'equilibrio si spezza al 33', quando Favale segna in mischia. Il Borgo ha l'occasione del pari al 39' ma Giacona inciampa nel momento decisivo. Allo scadere Bertoni ci prova in rovescia; palla fuori.

CAMPIONATO GIORNATA 20 – ALBENGA-BORGOSESIA 1-1

Albenga 1 Borgosesia 1 Marcatori: 13’ pt Di Stefano su rigore, 15’ pt Manara Albenga (3-5-2): Bisazza; Mukaj, Venneri, Legal; Nesci (1’ st Pellicanò), Berretta, Tesio (24’ pt Castiglione), Di Stefano (36’ st Birzò), Moscatelli; Jebbar, Vari (19’ st Colantonio -– 40’ st Massoni). A disp.: Romano, Mulè, Nacci, Giudice.. All. Aiello. Borgosesia (4-4-2): Uva; Peritore (42’ st Giacona), Gilli, Derbali, Rekkab; Monteleone (42’ st Soldi), De Angelis (22’ st Bertoni), Tunesi, Henin; Del Barba (32’ st Iannacone), Manara. A disp.: Autoriello, El Achkouri, Colombo, Lauciello, Tobia. All.: Moretti. Arbitro: Franzò di Siracusa Guardalinee: Bensorte di Trapani e Di Marco di Palermo Note: giornata ventosa con cielo coperto. Terreno in erba sintetica. Spettatori 250 circa. Ammoniti: Tesio, Di Stefano, Del Barba, De Angelis. Angoli: 1-4. Recupero: 1’ pt – 5’ st Prima dell’anno in Liguria per il Borgosesia. Avversario l’Albenga terzo in classifica. I granata si presentano in campo con una novità tattica. Mister Simone Moretti si affida al 4-4-2 con il tandem offensivo composto da Del Barba e Manara. Lauciello, non ancora al meglio della condizione, parte dalla panchina. La gara si apre con i liguri pericolosi con Moscatelli e Di Stefano; le loro conclusioni terminano rispettivamente alta e sull’esterno della rete. Al 12’ un contatto in area valsesiana tra Derbali e Di Stefano costa il rigore. Sul dischetto si presenta Di Stefano che freddo porta avanti i suoi. Pronta arriva la reazione del Borgosesia capace di pareggiare due minuti più tardi. Sugli sviluppi di una punizione Henin fa sponda per Manara che da due passi insacca. Dopo la gara prosegue senza ulteriori sussulti. Nel finale di tempo Di Stefano conclude centralmente. A inizio ripresa Manara con un  colpo di testa impegna Bisazza. Il Borgosesia conduce la manovra di gioco. E’ il 25’ quando una conclusione di Manara viene deviata in corner. Sugli sviluppi dell’angolo Gilli di testa mette fuori di poco. Nel recupero il Borgosesia sfiora il colpaccio con Bertoni e Henin che non hanno fortuna. Dopo non succede altro e la gara termina in parità.