Serie D

CAMPIONATO GIORNATA 35 –BORGOSESIA-LAVAGNESE 2-1

Borgosesia 2 Lavagnese 1 Marcatori: 21’ pt Henin, 20’ st Colombo, 48' st Masini. Borgosesia (4-3-1-2): Autoriello; Monteleone, Derbali, Rekkab, Soldi; Colombo, Di Francesco (43’ st Lauciello), Bertoni; Tunesi; Henin (39’ st Disisto), Manara (25’ st Del Barba). A disp.: Uva, El Achkaoui, Maselli, Duse, Iannacone, Giacona. All.: Cretaz. Lavagnese (4-3-3): Ragher; Giammarresi (1’ st Masini), Soplantai (1’ st Avellino), Vannucci; Ghigliotti (1’ st Sanguinetti), Lionetti, Berardi, Lombardi, Lupinacci; Cericola, Villa (28’ st Magazzù). A disp.: Agosta, Marcellusi, Mulattieri, Suarto, Bassini. All.: Ruvo. Arbitro: Pazzarelli di Macerata. Guardalinee: Colitti di Cinisello Balsamo e Monelli di Busto Arsizio. Note: giornata estiva. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Di Francesco, Sanguinetti, Magazzù. Angoli: 3-5. Recupero: 1’ pt-4’ st. Domenica scorsa per il Borgosesia è arrivato il verdetto della retrocessione. Ci sono però ancora quattro gare da onorare e i granata vogliono giocarle al meglio. Avversario una Lavagnese con un margine di vantaggio di tre punti sulla zona play out. La prima offensiva la portano gli ospiti. Cericola scatta sul filo del fuorigioco, con un colpo sotto anticipa Autoriello ma la sfera termina sul fondo. Al 10’ Lionetti stacca sugli sviluppi di un corner; palla alta. Stesso esito per il tentativo di Lombardi, quattro minuti più tardi. L’equilibrio si spezza al 21’ quando il Borgosesia passa in vantaggio. Un traversone dalla sinistra viene raccolto da Henin che spizza in rete. La Lavagnese al 30’ beneficia di una punizione dal limite; Lombardi non inquadra lo specchio della porta. Minuto 42, Colombo lascia partire un conclusione che Ragher con un super intervento devia in angolo. Prima del riposo ci prova Manara, il portiere ligure para a terra. Si torna in campo e Autoriello dice di no a Villa. Dopo è Manara a indirizzare verso la porta avversaria, la mira è alta. Superato il quarto d’ora, la palla ballonzola pericolosamente in area granata; Autoriello in presa bassa risolve la situazione. Il raddoppio granata arriva al 20’ con un eurogol di Colombo. Il centrocampista valsesiano dalla lunga distanza manda il pallone nell’angolino basso alla destra di Ragher. Dopo i minuti scorrono senza ulteriori sussulti fino al recupero quando Masini firma il gol che accorcia le distanze. Il tempo finisce e il Borgosesia torna alla vittoria.      

CAMPIONATO GIORNATA 34 – BRA-BORGOSESIA 1-0

Bra 1 Borgosesia 0 Marcatori: 30’ pt Musso. Bra (4-3-3): Piras; Magnaldi, Giorcelli, Marchetti; Bosio, Gerbino, Tuzza, Pautassi; Vaiarelli (15’ st Giallombardo), Musso (41’ st Derrik), Marchisone. A disp.: Steve, Ropolo, Floris, Matjia, Fogliarino, Omoregbe, Saretti. All.: Floris. Borgosesia (4-3-1-2): Autoriello; Iannacone, Derbali, Rekkab, Soldi; Colombo, Di Francesco (34’ st Giacona), Bertoni; Tunesi; Manara (9’ st Del Barba), Lauciello (5’ st Henin). A disp.: Vittoni, El Achkaoui, Maselli, Disisto, Duse, Bentivoglio. All.: Cretaz. Arbitro: Zini di Udine. Guardalinee: Rizzo e Giaveno di Pinerolo.. Note: cielo coperto. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 300 circa. Ammoniti: Manara, Soldi, Henin, Marchetti. Angoli: 5-0. Recupero: 1’ pt-4’ st. Il primo squillo lo suona Pautassi che da posizione defilata colpisce l’esterno della rete. Dopo la gara prosegue in totale equilibrio. Il gioco si sviluppa per lo più a centrocampo senza sfociare in sbocchi offensivi. La gara svolta alla mezzora con il gol locale. Un preciso lancio dalla mediana premia la corsa di Pautassi sulla sinistra, il numero 10 braidese entra in area e serve Musso che controlla e insacca. Cinque minuti dopo, Vaiarelli conclude centralmente. Si torna in campo e Musso sottomisura manda alto. Superato il 10’, Vaiarelli indirizza in porta; Autoriello (esordio per lui in Serie D) è attento. Poi Del Barba al volo non inquadra lo specchio della porta. Minuto 24’ Autoriello si stende sul sinistro di Pautassi. I minuti passano e si materializza la sconfitta. Una sconfitta che purtroppo sancisce per il Borgosesia la retrocessione in Eccellenza dopo 15 anni consecutivi di Serie D.      

CAMPIONATO GIORNATA 33 – BORGOSESIA-GOZZANO 0-2

Borgosesia 0 Gozzano 2 Marcatori: 25’ st Bianchi, 47’ st Capellupo. Borgosesia (4-3-1-2): Vittoni; Monteleone, Gilli (15’ st Soldi), Derbali (28’ st Maselli), Rekkab; Colombo, Tunesi, Bertoni (39’ st Iannacone); Lauciello (34’ st Henin); Giacona (18’ st Disisto), Manara. A disp.: Autoriello, Iannacone, Del Barba, Giacopelli, Lukiv. All.: Cretaz. Gozzano (4-3-3): Vagge; Cento, Dalmasso, Ferrari, Bianchi; Pennati, Capellupo, Fragomeni (23’ st Kolpachkov); Schimmenti (39’ st Graziano), Infantino (45’ st E. Ferrari), Pereira. A disp.: Del Duca, Di Giovanni, Gemelli, Piraccini, Rao, Lettieri. All.: Vinicio Espinal. Arbitro: Massari di Torino. Guardalinee: Nappi di Latina e Cagiola di Roma 1. Note: cielo coperto. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 250 circa. Espulso: 26’ st Monteleone per doppia ammonizione. Ammoniti: Monteleone, Bianchi, Giacona, Rekkab. Angoli: 3-3. Recupero: 3’ pt-6’ st. Tempo di derby. Al Comunale di Borgosesia arriva il Gozzano. A vincere sono i cusiani ma non mancano le polemiche visto che la rete decisiva è viziata da un evidente fallo su Derbali, costretto anche all’uscita del campo. La gara stenta a decollare. Al 10’ Capellupo ci prova su punizione; la mira è alta. E’ il quarto d’ora quando mister Cretaz è costretto al cambio per lo stop di Gilli, al suo posto entra Soldi. Si passa poi al 21’, quando sugli sviluppi di un corner, la conclusione di Rekkab viene rimpallata. Dopo, Pennati dal limite calcia alle stelle. Sull’altro fronte, Lauciello va in rete su cross di Monteleone ma il guardalinee segnala una dubbia posizione di fuorigioco. Prima del riposo, proteste granata per un colpo proibito di Pereira ai danni di Derbali. L’arbitro non prende provvedimenti. Si torna in campo e il Borgosesia si fa pericoloso. E’ il 12’ quando su azione da calcio di punizione la sfera arriva a Lauciello, il numero 10 granata calcia di prima intenzione, trovando la respinta di Capellupo davanti alla porta. Ne nasce un angolo, Derbali conclude a lato. Minuto 23, contropiede granata condotto da Disisto, la mira è imprecisa. Il Gozzano trova il vantaggio al 25’. Un gol che apre a grandi polemiche perché viziato da un clamoroso fallo su Derbali. Il difensore di casa, subisce l’ennesimo colpo duro della gara e resta a terra, l’arbitro fa continuare e con l’uomo a terra, i rossoblù vanno a segno con un tiro rimpallato di Bianchi. Derbali è costretto a uscire e oltre al danno la beffa, Monteleone viene espulso con un secondo cartellino giallo per proteste. La parola fine alla gara la mette Capellupo con il gol del raddoppio cusiano.

CAMPIONATO GIORNATA 32 –VOGHERESE-BORGOSESIA 1-0

Vogherese 1 Borgosesia 0 Marcatore: 24’ st Losio. Vogherese (4-3-1-2): Tota; Usardi, De Angelis, Losio, Balesini; Occhipinti (47' st Gatelli), Giglio, Gerace; Asllani (19’ st Bahirov); Binous (29’ st Giani), Markovic (41’ st Trevisiol). A disp.: Casullo, Morra, Isteri, Daprati, Ferrara. All.: Cavaliere. Borgosesia (3-4-1-2): Vittoni; Monteleone (27’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab (44’ st Giacopelli); Colombo (37’ st Lauciello), Tunesi, Bertoni; Maselli (28’ st Giacona); Henin (35’ st Del Barba), Manara. A disp.: Autoriello, Lukiv, Disisto, Iannacone. All.: Cretaz. Arbitro: Chirnoaga d i Tivoli. Guardalinee: Cavallaro di Rovigo e Liotta di San Donà di Piave. Note: cielo sereno. Terreno in condizioni non ottimali. Spettatori: 300 circa. Ammoniti: Monteleone, Usardi, Manara, Balesini. Angoli: 8-2. Recupero: 2’ pt-5’ st. Impegno in terra lombarda per la trentaduesima giornata. In programma Vogherese-Borgosesia. Al 5’, Gerace si libera bene del suo diretto marcatore e supera Vittoni in uscita; Gilli respinge sulla linea. Quattro minuti dopo, Manara si invola verso la porta avversaria; Losio lo contrasta, l’arbitro lascia proseguire. Sull’altro fronte, De Angelis inzucca a lato. A ridosso del 24’, Vittoni diventa protagonista. Il portiere valsesiano, prima dice di no alla punizione dal limite di Giglio e poi si oppone nuovamente in tuffo alla conclusione da fuori di Giglio. Tre giri di lancette e il numero 1 granata, di piede, respinge, il velenoso tiro di Occhipinti. Parata non facile visto che la conclusione arriva sottomisura e passando tra le gambe dei difensori. In avvio di ripresa, Henin semina il panico nell’area lombarda e lascia partire un tiro-cross che taglia l’area uscendo a lato. 2’ Henin costringe Tota alla parata in angolo. Sugli sviluppi del corner, Manara di prima intenzione mette fuori di poco. E’ il 5’ quando il tiro sottomisura di Manara trova il braccio galeotto di un difensore, l’arbitro non ravvede l’irregolarità. Nell’altra area, Binous di testa manda alto. Minuto 12; Colombo crossa per Maselli la palla esce a lato. Il Borgo viene punito al 24’, una serie di batti e ribatti fa arrivare la palla a Losio che con una sassata d’esterno porta avanti i suoi. I granata cercano la reazione ma il risultato non cambia più. In pieno recupero Vittoni chiude la porta a Trevisiol.  

CAMPIONATO GIORNATA 31 – BORGOSESIA-DERTHONA 1-1

Borgosesia 1 Derthona 1 Marcatori: 9’ pt Manasiev, 25’ st Colombo Borgosesia (4-3-1-2): Vittoni; Monteleone (14’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab; Colombo (36’ st Iannacone), Tunesi, Bertoni (43’ Di Francesco); Lauciello (41’ st Maselli); Henin, Disisto (4’ st Giacona). A disp.: Autoriello, El Achkaoui, Manara, Del Barba. All.: Cretaz. Derthona (4-3-1-2): Sattanino; Lacava, Todisco, Dall’Olio, Procopio (3’ st Tambussi); Nani, Marchetti, Gulli (29’ st Tocila); Manasiev; Amaradio (46’ D. Dabo), Saccà (29’ st Barisone). A disp.: Ciquera, Vultaggio, I. Dabo, Robotti, Strada. All.: Turi. Arbitro: Mocalvo di Collegno. Guardalinee: Troina e Poggi di Genova. Note: giornata soleggiata. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Lacava. Angoli: 2-10. Recupero: 1’ pt-4’ st. Trentunesima giornata. Al Comunale si presenta il Derthona. Il Borgosesia, presenta alcune novità nella formazione di partenza. In porta il classe 2005 Vittoni è protetto dai centrali Gilli e Derbali, con ai loro lati Monteleone e Rekkab. La cabina di regia è affidata a Tunesi, affiancato da Colombo e Bertoni. Lauciello sulla trequarti ha il compito, allargandosi, di imbeccare Henin e Disisto. Con lo stesso modulo risponde il Derthona di mister Stefano Turi. In avvio di gara ci prova Amaradio. Il numero 8 ospite non trova però la giusta potenza e Vittoni para senza difficoltà. La partita si mette in salita per i granata al 9’, quando il Derthona passa in vantaggio. Punizione dal limite, si incarica della battuta Manasiev che di precisione manda in rete. E’ il 25’ quando Lauciello lancia Henin, la punta belga insacca ma il gol viene annullato con il guardalinee a segnalare una posizione di fuorigioco. Sette minuti più tardi, Tunesi mette in mezzo un cross sul quale Henin non riesce a impattare. Dopo è Gilli a provarci senza fortuna. A 5 minuti dal riposo, Bertoni calcia dal limite, la palla viene intercettata dal braccio di un difensore tortonese ma l’arbitro lascia proseguire, Minuto 42, Henin in tuffo manda a lato. A ridosso dell’intervallo Henin ha una grossa occasione di testa ma pasticcia. Inizia la ripresa con Tunesi che colpisce l’esterno della rete. Risponde il Derthona con una combinazione Lacava-Amaradio; respinge Vittoni. Superato il quarto d’ora, Amaradio calcia centralmente. Due minuti dopo, Vittoni chiude lo specchio della porta ad Amaradio. Al 20’ Henin, lanciato a rete viene trattenuto da Lacava; giallo per il difensore. La parità viene ristabilita al 25’, quando Colombo dalla distanza mette in rete nell’angolino basso alla sinistra di Sattanino. Il Borgo cresce e colpisce la parte alta del palo con Gilli. Al 31’ Manasiev su punizione manda alto. Dopo non ci sono altre emozioni e la gara termina in parità.      

CAMPIONATO GIORNATA 30 – CHISOLA-BORGOSESIA 4-1

Chisola 4 Borgosesia 1 Marcatori: 5’ pt Rizq, 29’ pt Viano, 1’ st Rizq, 15’ st La Marca, 39’ st Lauciello su rigore. Chisola (3-4-1-2): Bruno; Conrotto, Benedetto, Degrassi (22’ st Scarpetta); Rosano, Viano, Di Lernia (24’ st De Fazio), Nisci; La Marca (19’ st Ruscello); Rizq (29’ st Luxardo), Ponsat (19’ st De Riggi). A disp.: Lancellotti, Satta, Antolini, Montiglio. All.: Ascoli. Borgosesia (4-3-1-2): Uva; Monteleone, Gilli, Derbali, Soldi (5’ st Rekkab); Tunesi (8’ st Colombo), Maselli, Bertoni (32’ st Del Barba); Di Francesco (14’ st Giacona); Manara (22’ st Henin), Lauciello. A disp.: Autoriello, El Achkaoui, Iannacone, Disisto. All.: Cretaz. Arbitro: Boccuzzo di Reggio Calabria. Guardalinee: Fantini e D’Orto di Busto Arsizio. Note: cielo sereno. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: . Angoli: 4-2. Recupero: 1’ pt-4’ st. Al primo affondo il Chisola trova il vantaggio. E’ il 5’ quando Rizq viene lanciato in profondità nel cuore dell’area e batte Uva sull’uscita. Il Borgosesia ci prova con Soldi al 12’, il suo siluro è potente ma centrale. Tre minuti più tardi, Viano semina il panico in area granata, Uva si salva in corner. Il raddoppio torinese arriva a ridosso della mezzora. A inzuccare in rete è Viano, abile a staccare su un cross dalla sinistra. Dopo esce a lato il tentativo dalla distanza di Nisci. Prima del riposo, Manara non inquadra lo specchio della porta. Doccia fredda per il Borgosesia che subisce gol 50 secondi dopo il fischio della ripresa. E’ Rizq ad approfittare di un buco difensivo e a depositare in rete. Un’azione insistita sulla desta porta La Marca a segnare il quarto gol locale. Al 39’ Henin entra in area dalla destra e viene atterrato in area; l’arbitro concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Lauciello che spiazza Bruno. Questa è l’ultima emozione del match.

CAMPIONATO RECUPERO GIORNATA 28 – PINEROLO-BORGOSESIA 3-2

Pinerolo 3 Borgosesia 2 Marcatori: 13’ pt Henin, 34’ pt Ozzara, 36’ pt Amansour, 10’ st Ciliberto, 50’ st Del Barba. Pinerolo (4-4-2): Gilli; Cilettam Tonini, Bongani, Gerevini (31’ st Bellucci); Amansour (44' st Cappai), Ozara, Palladini, Ciliberto (40' st Pepe); Coppola (31’ st Miglietta), Costantino. A disp.: Cavalieri, Montero Benia, Aita, De Dominici, Andretta. All.: Rignanese. Borgosesia (3-4-3): Vittoni; Gilli, Derbali, Rekkab (20’ st El Achkaoui), Soldi, Maselli (46' st Di Francesco), Tunesi, Iannacone (9’ st Luaciello); Henin, Manara (18’ st Del Barba), Colombo (14’ st Bertoni). A disp.: Uva, Monteleone, Disisto, Giacona. All.: Cretaz. Arbitro: Moro di Novi Ligure. Guardalinee: Roscelli di Chiavari e Adinolfi di Salerno. Note: cielo sereno. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: . Angoli: 1-6. Recupero: 1’ pt-6’ st. Partenza sprint del Borgosesia. L’inizio granata è con il piede sull’acceleratore. Protagonitsa assoluto è Henin. Dopo una manciata di secondi, una sua conclusione viene deviata da Gilli. Il duello si rinnova al 9’ con l’ex portiere granata abile nella respinta. Al 13’ arriva il vantaggio valsesiano. Angolo dalla destra, si accende una mischia ed Henin insacca. E’ il quarto d’ora quando Gilli si supera sul diagonale di Manara. Il Pinerolo risponde con un tiro alto di Palladini. I padroni di casa pareggiano al 34’, con una precisa conclusione dalla distanza di Ozara. Due giri di lancette e Amansour firma il sorpasso. Il numero 11 scende sulla destra e scaglia un diagonale che finisce prima sul palo e poi in rete. Si torna in campo e Gilli toglie dall’incrocio la conclusione di Colombo. Passano tre minuti e Manara manda a lato di poco. All’8’ Vittoni in tuffo si oppone a Palladini. Il Pinerolo firma il tris con la conclusione a giro di Ciliberto. Dopo ci provano Henin e Lauciello ma Gilli para. All'ultimo secondo, Del Barba d'esterno accorcia le distanze. Finisce così con la vittoria dei padroni di casa.    

CAMPIONATO GIORNATA 29 – BORGOSESIA-PONT DONNAZ 0-0

Borgosesia 0 Pont Donnaz 0 Borgosesia (3-4-1-2): Vittoni; Monteleone (11’ st Soldi), Gilli, Derbali, Rekkab; Colombo (44’ st Iannacone), Tunesi, Bertoni (12’ st Henin); Lauciello; Giacona (12’ st Di Francesco), Manara. A disp.: Uva, El Ackaoui, Maselli, Disisto, Del Barba. All.: Cretaz. Pont Donnaz (3-5-2): Siamatas; Mendez, Mazzola, Marcaletti; Papa, Sassi, Maugeri (16’ st Grieco), Nacci, J. Florio (26’ st Blejdea); Vitale (26’ st R. Florio), Torromino (38’ st Rrapaj). A disp.: Piazzolla, Hastings, Challacin, Bellomo, Villa. All.: Rossi. Arbitro: Zito di Rossano. Guardalinee: Lattarulo di Treviglio e Tonti di Brescia. Note: pioggia copiosa. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Vitale, Rekkab, Marcaletti, Cretaz, Di Francesco. Angoli: 2-3. Recupero: 1’ pt-4’ st. Sotto al diluvio valsesiano, al Comunale arriva il Pont Donnaz. I valdostani sono penultimi in classifica. In casa Borgosesia la novità arriva dalla scelta del portiere, con i pali affidati al classe 2005 Vittoni. In difesa gli esterni sono Monteleone e Rekkab. Al centro spazio per Gilli e Derbali. In mediana, ai lati del regista Tunesi si schierano Colombo e Bertoni. Lauciello, sulla  trequarti, ha il compito di suggerire per Giacona e Manara. Gli ospiti, optano per il 3-5-2. Si parte con uno squillo granata. Sono passati appena 33 secondi quando Bertoni ci prova dalla distanza. La conclusione del numero 7 di casa, non inquadra lo specchio della porta. Siamo al 14’ quando Lauciello disegna un cross che si infrange sulla traversa. Giunti alla mezzora, Gilli è appostato sul primo palo e incorna. Pronta la risposta dell’estremo difensore valdostano. Cinque minuti dopo, Manara indirizza bene ma Siamatas e la difesa si salvano in angolo. Dopo, Lauciello conduce un contropiede, la palla arriva a Giacona che da posizione decentrata mette a lato. Prima del riposo, Bertoni manda fuori di un soffio. Si conclude così un primo tempo con il Borgosesia che avrebbe meritato qualcosa in più. La ripresa si apre con le proteste granata. Sugli sviluppi di una punizione, un difensore ospite addomestica la palla con il braccio. L’arbitro vede ma decide per l’involontarietà, scelta che fa molto discutere. Sull’altro fronte, Marcaletti cerca la conclusione di prima intenzione, Vittoni è abile a deviare in corner. Minuto 22, Lauciello si incarica della battuta di una punizione dal limite. Bella la traiettoria con la sfera che esce di poco. Il Borgosesia continua a manovrare alla ricerca del gol ma il risultato non si sblocca. All'ultimo respiro, Vittoni compie un super intervento che mantiene la porta inviolata.  

CAMPIONATO RECUPERO GIORNATA  27 – BORGOSESIA-ALBA 2-4

Borgosesia 2 Alba 4 Marcatori: 9’ pt Manara, 31’ pt Barbagiovanni, 35’ pt Marangoni, 5’ st Yannek su rigore, 44’ st Tobia, 50’ st Galasso. Borgosesia (3-5-2): Uva; Gilli, Rekkab, Soldi; Monteleone, Colombo, Tunesi (16’ st Del Barba), Lauciello, Iannacone (8’ st Henin); Giacona (8’ st Di Francesco), Manara (40’ st Tobia (47’ st Maselli)). A disp.: Vittoni, Maselli, El Achkaoui, Bertoni, Duse. All.: Cretaz. Alba (3-4-1-2): Crosta; Deye, Scotto, Giraudo (37’ st Marin ng); Marangoni, Sia (27’ st Galasso), Cena (40’ st Imperato), Barbagiovanni; Galvagno; Yannek (24’ st Albisetti), Carnovale. A disp.: Bergonzi, Barracane, Bonelli, De Bellis, Riverditi. All.: Viassi. Arbitro: Cortese di Bologna. Guardalinee: Alfieri di Prato e Di Bartolomeo di Campobasso. Note: cielo nuvoloso. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 150 circa. Ammoniti: Cena, Deye, Soldi. Angoli: 2-2. Recupero: 0’ pt-7’ st. Dopo la sosta forzata per la Viareggio Cup, a causa della convocazione di Giacona, il Borgosesia torna in campo. Al Comunale va in scena il recupero della ventisettesima giornata. Avversario l’Alba, squadra che occupa l’ultima posizione utile per accedere ai play out. I granata di mister Roberto Cretaz si presentano in campo con il 3-5-2. Out lo squalificato Derbali, a guidare la difesa ci pensa Rekkab. La cabina di regia è affidata a Tunesi. In avanti spazio a Giacona e Manara. Mister Fabrizio Viassi, dispone i suoi con il 3-4-1-2 L’ex di giornata è Giraudo a ricoprire il ruolo di braccetto sinistro. Galvagno sulla trequarti ha il compito di suggerire per Yannek e Carnovale. Il Borgosesia parte forte, pressando alto. Al primo affondo i valsesiani passano in vantaggio. E’ il 9’ quando Colombo recupera un pallone sulla trequarti e mette Manara a tu per tu con Crosta. Il numero 9 di casa è freddo e insacca. Trovato il gol i granata abbassano il baricentro. L’Alba ne approfitta e pareggia 31’ con una conclusione dalla distanza di Barbagiovanni. Quattro minuti più tardi, Uva si oppone a Yannek ma Marangoni raccoglie la ribattuta e manda in rete. Il Borgo prova a reagire ma il tentativo di giro di Lauciello termina a lato. La ripresa si apre con il tris ospite che arriva sull’ennesima decisione arbitrale dubbia del campionato. Al 5’, l’arbitro concede il rigore per un contatto veniale Iannacone-Marangoni. Il capitano granata protesta ma il direttore di gara non cambia idea. Sul dischetto si presenta Yannek che trasforma con una sassata. Siamo al 12’ quando Henin ha una buona occasione ma non riesce a controllare la sfera. Tre minuti dopo, Manara controlla bene ma viene chiuso in angolo. Al minuto 18, Lauciello viene atterrato da Deye a ridosso della linea dell’area di rigore. Il contatto, confermato dalle immagini, è in area e andrebbe concesso il calcio di rigore. L’arbitro concede erroneamente punizione dal limite. E’ il 23’ quando Henin, dal limite, impegna Crosta. Al 44’ Tobia scatta in contropiede e accorcia le distanze. A chiudere però i giochi è Galasso in pieno recupero che segna il quarto gol ospite.