• 01 Marzo 2018

50 anni in granata. Grazie Werter

Era il febbraio del lontano 1968, quando un 35enne proveniente dal Ferrarese, ma ormai cittadino valsesiano, si affacciò per la prima volta alla porta della sede dell'allora Sportiva Borgosesia.  Da quel giorno e per cinquant'anni, Werter Guaraldi ha donato un pezzettino della sua vita alla  società granata e divenne un dirigente che potremmo definire... di grande fede borgosesiana. Nella sua lunga militanza nel Borgo, Werter Guaraldi ha ricoperto molteplici incarichi,  sempre con generosità, lealtà e correttezza, mettendo sempre al primo posto il Borgosesia. In questi giorni festeggia le nozze d'oro con la società. Siamo certi che dopo quelle festeggiate  con la moglie (che, va ricordato, gli è sempre stata vicino e l'ha sostenuto), quelle “granata” le  sente con un po' di emozione. Anche perché per lui il Borgo è come un fratello e un tatuaggio indelebile, un legame fortissimo e qualcosa che non verrà mai cancellato.  Werter Guaraldi è la testimonianza di cosa significhi voler bene a una società sportiva, è l'esempio di cosa significhi lavorare per il sociale, senza pretendere nulla in cambio. Per cinquant'anni ha speso il suo tempo impegnandosi in prima persona con l'unica sua soddisfazione e lo sarà sempre, di vedere vincere il “suo” Borgo.